Pastiera Napoletana Light versione Buono e Sano con Simo

Cooks in
60 minuti
Dificulty
Media
Serves
8 persone
Added on
Marzo 30, 2018
Added by

Pastiera Napoletana Light

Non additatemi come blasfema, per favore ho solo cercato di rendere un pochino più leggera una delizia tradizionale campana.
La pastiera non è solo un dolce della tradizione,la pastiera napoletana e’ Pasqua, e’ famiglia, e’ profumo di cose buone e confortevoli…la pastiera e’ poesia.
Sono sincera prima di adesso avevo sempre preparato la versione originale. Ma vi assicuro che questa versione alleggerita non ve la farà rimpiangere.
Insomma ne è venuta fuori una delizia provatela e poi mi direte cosa ne pensate!

Ma ci tengo a specificare che la mia versione più che light è più sana, perché senza burro, senza zucchero raffinato e con farine poco raffinate, tutte modifiche che andranno a giovamento della nostra salute. Nessuno però vi giudicherà se continuerete a mangiare la versione tradizionale, promesso!


Ingredients

  • Per la frolla senza burro
  • 75 gr di Farina di grano Saraceno o di Riso
  • 75 gr di Farina di mandorle
  • 100 gr di Farina macinata a pietra tipo 1(o in alternativa se sei intollerante al glutine sostituisci con farina di riso)
  • 2 Uova intere
  • 40 gr di Olio di semi di girasole o di cocco
  • 50 gr di Zucchero di canna o di cocco o in alternativa eritritolo o 30g di miele
  • 1 cucchiaino Scorza di limone bio
  • Per la farcia
  • 300 gr di Grano cotto (o se sei intollerante al glutine riso o grano saraceno cotto)
  • 200 gr di Ricotta di pecora bio
  • 1 Uovo
  • 2 cucchiai di Miele di acacia
  • Mezzo cucchiaino Aroma fiori di arancio
  • Secondo il vostro gusto Canditi o gocce di cioccolato
  • Opzionale un pizzico di Cannella.

Method

Facciamo la frolla

Per la nostra Pastiera light, Amalgamiamo bene tutte le farine con lo zucchero, versiamo al centri le uova con l’olio ed impastiamo bene .

Avvolgiamo nella pellicola è facciamo riposare in frigo mezz’ora .

Facciamo la crema

Lavoriamo la ricotta con le fruste per renderla cremosa, aggiungiamo, il miele, il grano e l’aroma di fiori di arancio e l’uovo.

Infine mettiamo i canditi o le gocce dI cioccolato.

(in alternativa potrete cuocere il grano nel latte fino a cottura, di modo che il grano risulti morbido, in realtà nella ricetta tradizionale anche il grano cotto va fatto stemperare in pentolino con del latte per ottenere una consistenza più cremosa, ma io per velocizzare e semplificare la ricetta ho omesso questo passaggio. Avendo provato tutte le versioni, mi sono accorta che la differenza è veramente impercettibile).

Componiamo il dolce

Stendiamo la frolla su di un foglio di carta forno, ed adagiamola in una teglia rotonda di circa cm 25, bucherelliamo il fondo e farciamo con la nostra cremina.

Con la pasta avanzata ricaviamo delle striscioline da adagiare sulla torta.

Inforniamo a giorno caldo a 180 gradi per circa 50 minuti, abbassiamo la temperatura a 160 e cuociamo ancora 10 minuti.

Serviamo con una spolverata di zucchero a velo, o per i più rigidi eritritolo ridotto in polvere con un macinacaffe.


Recipe Gallery

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: